"Città forte. Non grande, ben murata e difesa da sei bastioni e da una rocca, con due sole porte, una che guarda la terraferma, l'altra, dalla quale si esce verso il mare" (Illustrazione di Grosseto, Repetti, Dizionario Cartografico della Toscana, 1833).

Da allora Grosseto ha fatto molti passi in avanti e tante sono state le iniziative da parte dei suoi abitanti (scrittori, pittori, poeti, politici, cittadini comuni) che gli hanno permesso di svilupparsi, fino a diventare una città moderna. Un capoluogo di provincia in continua crescita che, pur volendo preservare la sua vocazione ambientale, si è impegnato e si impegna per stare al passo con i tempi.

Molte sono state le pubblicazioni che hanno parlato della storia, dell'economia, della cultura e delle tradizioni del nostro territorio.


Ma, fino ad ora, non è mai stata raccolta in nessuna pubblicazione una pagina molto importante e  poco conosciuta della storia recente della nostra città: la nascita e lo sviluppo di attività legate al mondo delle nuove tecnologie dell'informazione e della comunicazione, dell'ICT (Information and Communication Technology).

Noi vogliamo fare proprio questo: raccogliere le testimonianze di chi ha partecipato in prima persona alla nascita e allo sviluppo di queste attività nella Maremma grossetana e farle conoscere agli appassionati o semplicemente a chi desidera colmare un piccolo vuoto nel racconto della vita di Grosseto negli ultimi decenni.

Racconteremo le storie e le attività di persone e aziende che hanno operato e operano nel settore, ma anche di chi tra associazioni ed enti pubblici si è dotato di strumenti e risorse in questo campo per migliorare prestazioni e servizi, facendo in alcuni casi di Grosseto una città all'avanguardia e favorendone lo sviluppo.